Istituire uno sportello unico degli eventi per semplificare l'iniziativa culturale, la proposta del M5S.

Istituire anche a Terni uno “Sportello Unico degli Eventi” con lo scopo di dare consulenza e semplificare l'attività diorganizzazione di un evento. Sulla scia di quanto già avvenuto nel Comune di Milano, il M5S Terni presenterà la proposta redatta in un apposito atto di indirizzo nel prossimo consiglio comunale. Organizzare eventi dovrà essere un diritto e non un privilegio.
È compito di un’amministrazione che vuol essere vicina ai cittadini rendere tutto più semplice dando l’opportunità a chiunque volesse organizzare eventi di avere un unico riferimento, sia che si tratti di concerti, aperture di un locale o di eventi di vario genere. Semplificare l’autorizzazione delle licenze e dei permessi facilitando parimenti l’utilizzo degli spazi presenti in città compatibilmente con l’interesse generale dei cittadini residenti.

Qualcosa di fondamentale per non far soccombere la cultura, l’iniziativa imprenditoriale e una concreta possibilità di un rilancio economico per la città sotto il fardello della burocrazia che fa diventare un iter autorizzativo un qualcosa per pochi eletti.

A seguito delle difficoltà che si sono succedute negli ultimi mesi e che hanno visto saltare eventi o chiudere locali per tecnicismi o questioni meramente burocratiche con conseguenze che scoraggerebbero chiunque ad andare avanti, e viste le difficoltà più volte e in varie sedi espresse da imprese del settore nell'ottemperare in maniera idonea, trasparente e tempestiva a tutte le autorizzazioni necessarie per l'organizzazione di eventi e manifestazioni di pubblico spettacolo e di interesse culturale, c’è l’urgente bisogno di liberare dal giogo della burocrazia la creatività e l’iniziativa di chi può aiutare questa città in una rinascita culturale.

Sarà parimenti compito di questa amministrazione avviare un processo esplorativo per individuare tutte le necessità e le difficoltà sino ad ora riscontrare e mettere a disposizione tutte le informazioni e gli strumenti per operare in regola nell'interesse della collettività e della crescita culturale, cercando altresì il coinvolgimento dei giovani nella creazione di attività autonome nel territorio, incentivando nuove start-up in ambito culturale con obiettivo di promozione locale.

A fronte di ciò la proposta comprenderà anche la creazione di una sezione nel sito istituzionale del comune di Terni in cui si pubblichi un elenco delle strutture comunali disponibili a vario titolo, che comprenda sia gli spazi liberi che quelli già occupati riportando per quest’ultimi la data di scadenza di convenzioni e contratti.

Ultime da Beppegrillo.it

Ultime da Beppegrillo.it

Comunicati Comune di Terni

Comune di Terni

Ultime dal Parlamento

Ultime dal Parlamento

Menu Principale