RICOLLOCAZIONE DIPENDENTI ISRIM: ASSENZA DI AVVISI PUBBLICI E CRITERI DI SELEZIONI. IL M5S CHIEDE SPIEGAZIONE.

Il gruppo consiliare M5S durante la seduta di Consiglio comunale di lunedi 21/09/2015 ha sollecitato a più riprese il sindaco Leopoldo Di Girolamo affinché riferisca relativamente ad una problematica che presenta oggi dei lati oscuri: il riassorbimento del personale dell'Isrim - società ormai fallita - in altre partecipate. Decine di sedute già dall'estate 2014, quando il Consiglio comunale si era allora impegnato a trovare soluzione a questa situazione emergenziale proprio nella direzione delle opportunità offerte dalla legge di stabilità 2013 che permette la mobilità fra partecipate dello stesso ente.

Oggi veniamo a conoscenza del fatto che sembrerebbero essere partite delle procedure di selezione "lampo" del personale Isrim per essere assorbito dall'ASM, altra partecipata del Comune. I posti che ASM sembrerebbe ricercare sarebbero due full time. Le procedure di selezione devono ovviamente seguire i criteri di pubblicità e trasparenza tipici di qualsiasi pubblica selezione, e le partecipate non fanno eccezione rispetto a questi criteri. Ad oggi, però, non è arrivato a nostra conoscenza alcun avviso pubblico relativamente alla procedura di selezione che sarebbe ora in atto, né è possibile trovare i criteri per stilare l'eventuale graduatoria per la mobilità del personale ISRIM, di 22 candidati potenziali, e ancora, non si comprende chi stia eventualmente procedendo a tali selezioni, da chi sia composta la commissione, se sia a carico dell'ASM stessa o di una società esterna.

Non vi è stata in Consiglio alcuna risposta da parte del sindaco mentre il capogruppo del PD si è impegnato nel porre al primo punto all'ordine del giorno della prossima seduta la questione. Peccato che - stando alle poche informazioni che girano su questa presunta selezione - essa dovrebbe terminare già martedì e quindi l'intervento del Consiglio sarebbe, come al solito, in ritardo sui fatti. Rimaniamo ancora una volta basiti, in ogni caso, da quella che si configura come una problematica relativa ancora una volta all'assenza di trasparenza: dai concorsi comunali, alle controllate fino alle partecipate, il M5S non perde occasione per ribadire la totale assenza di informazioni, di pubbliche graduatorie e di pubblicità dei dati che spesso mancano, in barba al decreto legislativo sulla trasparenza del 2013 e alle più basilari normative relative alle procedure pubbliche concorsuali, di mobilità, di trasferimento e di qualsiasi altra operazione inerente il personale di organismi direttamente controllati o compartecipati dall'Ente Comune.

Ultime da Beppegrillo.it

Ultime da Beppegrillo.it

Comunicati Comune di Terni

Comune di Terni

Ultime dal Parlamento

Ultime dal Parlamento

Menu Principale