IL COMUNE METTE IN CONCORRENZA JAZZIT E ROADSIDE ED ESCLUDE UNA PARTE DEI COMMERCIANTI

roadsideQuel bando frettoloso che fece gli eventi ciechi: così potremmo ribattezzare la situazione dei grandi eventi. Come molti ben sanno oramai, il 26, 27 e 28 Giugno si svolge presso la bellissima cornice del borgo di Collescipoli, il "JazzIt Fest", evento che con dovizia e capacità si è meritato numerosi riconoscimenti a livello Internazionale, oltre che il patrocinio onorario Unesco e l'assegnazione della good practice europea "'Culture Shapes The Smart City".

Il festival non riceve nessun finanziamento pubblico e utilizza locali appartenenti al Comune inutilizzati durante il resto dell'anno.

Fin qui tutto bene, se non fosse nella stessa settimana, precisamente sabato 27 Giugno, il Comune assieme ai vincitori del Bando per il Marketing Urbano, l'ATI - Rete Cultura Terni, capitanata dal solito Eventi SRL, abbia deciso di dar vita ad uno degli eventi concordati nel pacchetto del Bando per i grandi eventi che il Comune, tempo fa e con particolare fretta, ha deciso di assegnare per far fronte alla stagione estiva: "Terni Move/Road Side".

Questo danneggerà probabilmente entrambi gli eventi andando a mettere in competizione due tipologie di attività completamente distanti sia sul territorio che nella materia di interesse. Nello stesso fine settimana, peraltro, è in programma un altro dei principali eventi dell'estate in un altro dei borghi più belli del Comune di Terni: La Festa delle Acque di Piediluco.

La coincidenza di tre grandi eventi nello stesso fine settimana, in una città che fatica ancora moltissimo ad intercettare il turismo culturale, stigmatizza la totale incapacità di chi amministra la città ad effettuare una programmazione culturale che sappia valorizzare al meglio che risorse del territorio, creando sinergie e non inutili se non dannose contrapposizioni.

Per quanto riguarda "Terni Roadside", inoltre non si capisce perché intere vie e piazze pur facenti parte del centro cittadino, siano state escluse dalla mappa di programmazione di tale evento, estromettendo arbitrariamente determinati esercenti, che pur pagando anche loro le tasse del nostro Comune, si vedono danneggiati sia sotto il profilo economico che sotto quello dellimmagine.

Porteremo queste domande in consiglio comunale e chiederemo - come sempre - risposte precise, ammesso che sappiano darcele; soprattutto chiediamo che vengano quantomeno edistribuiti i più di 200 artisti e delle attività dell'evento Road Side/Terni Move nelle vie che per il momento giacciono nel dimenticatoio di questa amministrazione.

Tags:

Ultime da Beppegrillo.it

Ultime da Beppegrillo.it

Comunicati Comune di Terni

Comune di Terni

Ultime dal Parlamento

Ultime dal Parlamento

Menu Principale