Impegno a non acquistare per le sedute di consiglio e di giunta acqua minerale in bottiglia ✰✰✰✰✰ APPROVATO ✰✰✰✰✰

Atto presentato il 14 Luglio 2014

 

Al Presidente del Consiglio Comunale

 

ATTO DI INDIRIZZO

 

PREMESSO

che i dati dal 2011 al 2013 dicono che è in crescita la popolazione che consuma esclusivamente acqua minerale  mentre è in calo quella che  consuma esclusivamente acqua del rubinetto con un totale per il consumo di acqua minerale pari all’81% (ricerca GfK Eurisko del 2013).

che il consumo di acqua minerale contribuisce a incrementare l’inquinamento atmosferico per il trasporto delle bottiglie e la plastica utilizzata per il packaging.

che l’impegno nel sensibilizzare ed educare i cittadini alla necessità di ridurre i rifiuti e avere un consumo consapevole delle conseguenze ambientali passa attraverso il comportamento di ognuno e, in particolar modo, di quello tenuto nelle istituzioni.

che l’impegno nel sensibilizzare ed educare i cittadini alla necessità di ridurre i rifiuti e avere un consumo consapevole delle conseguenze ambientali passa attraverso il comportamento di ognuno e, in particolar modo, di quello tenuto nelle istituzioni.

VISTO

che già nella consigliatura precedente con atto analogo (di cui al prot. 0210514) si richiedeva di ovviare all’acquisto di bottiglie di acqua minerale da distribuire durante le sedute.

CONSIDERATO

che il Comune di Terni con D.G.C. n. 445 del 18/12/2013 ha aderito alla Strategia Rifiuti Zero 2020 approvando all’interno del piano d’attuazione il principio del Green Public Procurement, inserendo quindi nei criteri di acquisto e d’appalto della pubblica amministrazione anche criteri di carattere ambientale e sociale. Tenendo conto quindi degli impatti ambientali che un bene/servizio può avere nel corso del suo ciclo di vita

che l’acqua fornita dal SII è un prodotto controllato e sicuro.

che la scelta di rinunciare all’acquisto di bottiglie di plastica è un ottimo esempio nelle politiche di riduzione della produzione dei rifiuti.

che il comune di Terni sta già incentivando il consumo di acqua di rete presso la cittadinanza con i punti di distribuzione di acqua alla spina.

che la spesa per il rifornimento con acqua di rete risulta economicamente molto più conveniente rispetto all’acquisto di acqua minerale.

che la riduzione dei rifiuti alla fonte è il primo fondamentale passo verso l’attuazione della Strategia Rifiuti Zero e l’eliminazione di ogni forma di incenerimento dei rifiuti.

 

SI IMPEGNA LA GIUNTA E IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

A non acquistare più acqua minerale per le sedute di consiglio e di giunta e distribuire, in loco di quest’ultima, acqua di rubinetto.

Seguici sui Social Network

Notizie dal M5S Umbria

08 Luglio 2020

informazioni

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti direttamente nella tua casella email
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

Popular

Menu Principale

Utilizziamo i cookie per fornire statistiche che ci aiutino a offrirti una migliore esperienza del nostro sito. Puoi scoprire di più o spegnerli se preferisci. Tuttavia, continuando a utilizzare il sito senza modificare le impostazioni, accetti il nostro utilizzo dei cookie.