PERQUISIZIONI A PALAZZO SPADA. FIOCCANO ARRESTI. L'ULTIMA UMILIAZIONE PER TERNI?

Le notizie che arrivano da Palazzo Spada e questura sono forse l’ultima umiliazione che il PD ha riservato alla nostra comunità. Tre arresti, tra cui l'assessore al Bilancio Piacenti D'Ubaldi e l’amministratore unico di Terni Reti Vincenzo Montalbano. Il terzo politico arrestato in sette mesi. Non ci sono più giustificazioni, nessuna scusa, niente più da attendere o aspettare. Occorre fermare l'opera di distruzione della città da parte di un sindaco irresponsabile senza più alcun requisito morale e materiale per continuare a gestire la cosa pubblica.

Ricordiamo in proposito come il M5S si era già occupato della questione Terni Reti con una relazione della IV commissione di Garanzia e controllo presieduta da Federico Pasculli.

Da oltre un anno che l’Amministrazione comunale è oggetto di indagini giudiziarie, indagini che hanno già condotto all’arresto di sindaco, assessore, oltre a numerosi altri provvedimenti a carico di funzionari pubblici e imprenditori locali.

Il PD e Leopoldo Di Girolamo hanno voluto proseguire come se nulla fosse, volendo far credere che era tutto a posto, sfidando cittadini e Istituzioni, nel silenzio complice di alcune opposizioni e di pezzi deviati di città, scudati dietro le parole: non veniteci oggi a parlare di garantismo per la casta, quando nessuno è garantista con famiglie e imprese costrette ad accollarsi maxi debiti, contratti soltanto per ingrassare il ‘sistema’.

Il giorno dopo aver condannato la città con una manovra folle, l'assessore al Bilancio è stato arrestato. Questi ennesimi fatti dimostrano che la sfida politica, amministrativa e gestionale è perduta a Terni, in Umbria e nel Paese: siamo pienamente dentro un collasso morale ed economico che ormai rischia di travolgere anche le tante forze sane della città.

Siamo stati gli unici a ribadire costantemente come la questione giudiziaria fosse tutt’altro che terminata con la ‘scarcerazione’ del sindaco: i gravi indizi di colpevolezza erano e sono ancora tutti lì, così come sono lì i lucrosi affari dei soliti noti, mentre la questione politica legata ad una classe dirigente del tutto inadeguata e spregiudicata si palesa orami con enorme chiarezza.

Seguiremo attentamente gli sviluppi delle prossime ore e se necessario non mancheremo di sollecitare il Prefetto, affinché questi assuma ogni più utile decisione per la città: basta con dilazioni, differimenti, ciniche strategie per evitare il voto sulla pelle dei ternani.

Seguici sui Social Network

Notizie dal M5S Umbria

informazioni

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti direttamente nella tua casella email
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

Popular

Menu Principale

Utilizziamo i cookie per fornire statistiche che ci aiutino a offrirti una migliore esperienza del nostro sito. Puoi scoprire di più o spegnerli se preferisci. Tuttavia, continuando a utilizzare il sito senza modificare le impostazioni, accetti il nostro utilizzo dei cookie.