UMBRIA MOBILITA', la responsabilità della politica e la fine del servizio di trasporto pubblico

Logo Umbria MobilitàIl Sindaco di Terni non svenda le proprie quote di Umbria Mobilità o altrimenti ci metta la faccia e spieghi ai cittadini ternani per quale motivo perderanno la loro azienda di trasporti pubblici.”Ormai come la questione di Umbria mobilità abbia assunto sempre più i contorni di una macabra commedia, una commedia dove i cittadini Umbri ed in particolar modo quelli ternani sono destinati ad interpretare il ruolo della vittima sacrificale. Ricordiamo a tutti come la vecchia azienda di trasporti ATC - un'azienda che sostanzialmente funzionava - sia stata gettata nel calderone di Umbria mobilità e nella sua gestione fallimentare. La politica ed i manager strapagati hanno raggiunto una grande vittoria cioè quella di svendere un bene comune per far fare cassa ad un azienda privata.Per questo ci pare corretto informare i cittadini che a breve gli autobus che vedranno girare per le strade della città non saranno più i loro, i biglietti quasi sicuramente aumenteranno e moltissime corse saranno tagliate: tutto questo perché quello dei trasporti non sarà più un servizio pubblico garantito ai cittadini bensì una mera speculazione commerciale che si finanzierà con i rimborsi pubblici. Più volte figure tecniche vicine alla maggioranza ed esponenti politici della stessa hanno citato lo studio effettuato nel 2005 dall’Ufficio ambiente della Provincia di Terni che evidenziò come il 52,9% del particolato immesso in atmosfera giornalmente nella nostra città sia dovuto al traffico, un motivo in più per chiedere al Sindaco di spiegarci come intenderà affrontare tali criticità ambientali senza un'azienda di trasporti pubblica che risponda ad una volontà politica piuttosto che ad interessi privati. Svendere Umbria Mobilità significa anche gettare la spugna nella lotta contro le emissioni inquinanti, ridimensionare un servizio invece dovuto ai cittadini, tradire tutti quei lavoratori che in questi anni hanno prestato servizio presso questa società. Facciamo inoltre presente che il sindaco che ha il potere di influire sulle forze parlamentari umbre affinchė sottoscrivano l'interrogazione parlamentare presentata dal Movimento 5 stelle al Senato.

Ultime da Beppegrillo.it

Ultime da Beppegrillo.it

Comunicati Comune di Terni

Comune di Terni

Ultime dal Parlamento

Ultime dal Parlamento

Menu Principale